domenica, Luglio 14, 2024
localconsulting.it
HomeNotizieConsorzio Tutela Vini d'Abruzzo: Peronospora, Nicodemi soddisfatto del Decreto Legge Agricoltura

Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo: Peronospora, Nicodemi soddisfatto del Decreto Legge Agricoltura

L’Abruzzo si rialza dopo la peronospora. Il presidente del Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo, Alessandro Nicodemi, esprime la sua soddisfazione per il Decreto Legge Agricoltura, che include misure concrete a sostegno del settore vitivinicolo regionale, duramente colpito dalla peronospora nel 2023.

L’unione fa la forza. Siamo stati la regione più colpita dai danni della peronospora, con oltre il 70% di produzione persa nel 2023, ben oltre il doppio rispetto alla media nazionale. Con tutti gli attori aventi causa, ben 15 sigle, ci siamo battuti affinché le Istituzioni si attivassero per aiutarci a ripartire“, sottolinea Alessandro Nicodemi.

Vogliamo ringraziare il Ministro Francesco Lollobrigida e il presidente della commissione Agricoltura Luca De Carlo per gli ultimi emendamenti inseriti nel DL Agricoltura, volti integralmente a sostegno del nostro settore“, afferma Alessandro Nicodemiche – negli ultimi mesi – ha lavorato di squadra e in maniera sinergica con Sindacati, Organizzazioni di produttori, Associazioni e Istituzioni del territorio per ottenere risposte concrete e aiuti per i viticoltori messi in difficoltà dalla peronospora“.

Fondamentale è l’aumento del Fondo di Solidarietà Nazionale con ulteriori 30 milioni di euro, da aggiungere ai 17 milioni già previsti nel testo iniziale del decreto“, afferma il presidente del Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo. “Questo stanziamento assicura un sostegno finanziario per le nostre imprese, ma ancor più importante è l’inserimento del calo di produzione primaria come requisito per accedere alla moratoria dei mutui, forse il provvedimento più atteso“.

Non credo che con questo DL avremmo potuto ottenere di più“, sottolinea Nicodemi. “Tutti noi sappiamo che le risorse sono limitate, ma per la prima volta abbiamo agito compatti con tutta la filiera per vincere questa battaglia e dare un primo sollievo alle aziende vitivinicole regionali“.

Related Articles

Ultimi Articoli