localconsulting.it
sabato, Maggio 25, 2024
localconsulting.it
HomeNotizieI migliori vini del 2023: il riconoscimento "Best in Show" ai Decanter...

I migliori vini del 2023: il riconoscimento “Best in Show” ai Decanter World Wine Awards

Sono stati recentemente annunciati i 50 migliori vini del 2023, i quali hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento “Best in Show” ai Decanter World Wine Awards. Questo evento, giunto alla sua 20a edizione, è considerato tra i più grandi e influenti concorsi enologici al mondo. Grazie al rigoroso processo di valutazione e all’autorevole giuria composta da esperti di fama mondiale, i risultati dei DWWA sono considerati altamente affidabili sia dal settore commerciale che dai consumatori.

La selezione dei vincitori “Best in Show” comprende i migliori vini della competizione, ovvero quelli che hanno ricevuto la medaglia di platino. Queste etichette sono state sottoposte a una quarta degustazione alla cieca, riservata solo ai vini che hanno ottenuto un punteggio di 97 punti, al fine di determinare l’eccellenza tra i migliori dei migliori.

Tra i 50 vini premiati quest’anno, provenienti da 15 paesi diversi, spiccano alcune importanti denominazioni e produttori. In Argentina, ad esempio, il Durigutti Gualtallary Pie De Monte Malbec di Tupungato, Mendoza, ha conquistato il titolo “Best in Show”. In Australia, invece, si sono distinti vini come il ILR Riserva Semillon della Vini Brokenwood e il Rebus Cabernet Sauvignon del Domaine Naturaliste, entrambi provenienti dalla regione di Hunter Valley.

L’Austria ha ottenuto il meritato riconoscimento con il Muskat Ottonel della Tschida Angerhof, situata nella regione di Neusiedlersee, Burgenland. Mentre in Cile, il Gran Terroir Carménère della Casa Silva ha conquistato l’attenzione dei giudici.

La Francia, patria di rinomati vini, ha visto diverse etichette primeggiare, tra cui il Côtes de Provence del Château D’Esclans, il Clos Des Epenots di Château De Meursault (un Pommard 1er Cru), il Pessac-Léognan di Château De Rochemorin e il Pomerol di Château Fayat. Non potevano mancare i celebri champagne, come il Blanc De Blancs Brut Grand Cru di Collery.

La Germania ha presentato due vini di grande qualità: l’Hattenheimer Wisselbrunnen Riesling della cantina Weingut August Eser, nella regione del Rheingau, e il Kreuznach Paradies Riesling di Weingut Korrell, situata nella regione di Nahe.

La Grecia ha conquistato l’attenzione dei giudici con il Vinsanto First Release dell’Estate Argyros, proveniente dall’isola di Santorini, e l’Orycton della Kyanos Wines, anch’esso di Santorini.

L’Italia, patria di una grande tradizione vitivinicola, ha fatto la sua presenza con vini di grande prestigio. Tra questi, il Lecinquevigne di Damilano, un Barolo proveniente dal Piemonte, il 980 d.C. della Fattoria Villa Saletta, un Toscana di grande carattere, e il Vigna Loreto di Mastrojanni, un Brunello di Montalcino di grande eleganza.

La Nuova Zelanda ha ricevuto il meritato riconoscimento grazie all’Hua Nui Single Vineyard Pinot Noir della Palliser Estate, proveniente dalla regione di Martinborough, Wairarapa.

Il Portogallo ha conquistato l’attenzione dei giudici con il Terrantez di Blandy’s, un vino proveniente da Madera, e con il Tawny di 40 anni della cantina Cálem, un porto di grande pregio.

In Serbia, il Grašac della Vinarija Vinčić ha saputo impressionare i giudici con le sue caratteristiche uniche provenienti dalla regione di Fruška Gora, Srem.

Dal Sud Africa, due vini hanno ottenuto un meritato riconoscimento: l’Highlands Chardonnay dell’Iona, proveniente dalla regione di Elgin, e il Riserva Cabernet Sauvignon della Vini Le Riche, proveniente da Stellenbosch.

La Spagna, celebre per i suoi vini di qualità, ha avuto due riconoscimenti con l’El Corral Cremat Brut dell’Albet I Noya, proveniente dalla regione del Penedès, e il Las Tres Filas Mencía della Bodegas Y Viñedos Merayo, un vino proveniente da Bierzo.

Nel Regno Unito, è stato premiato il Gusbourne Blanc De Blancs, un vino spumante proveniente dalla regione di Kent.

Gli Stati Uniti hanno mostrato il loro talento enologico con l’Archery Summit Pinot Noir, proveniente dalla regione di Dundee Hills, Oregon.

Questi 50 vini rappresentano una selezione eccezionale di etichette provenienti da diverse parti del mondo, dimostrando la diversità e l’eccellenza dell’industria vinicola internazionale. Grazie ai Decanter World Wine Awards, i consumatori avranno l’opportunità di scoprire e apprezzare vini di alta qualità, selezionati tra migliaia di partecipanti, e di arricchire la propria esperienza enogastronomica con etichette di grande pregio e valore.

Per maggiori informazioni sui risultati completi dei Decanter World Wine Awards e per conoscere tutti i produttori premiati, è possibile visitare il sito web ufficiale del concorso su awards.decanter.com.

Related Articles

Ultimi Articoli