localconsulting.it
mercoledì, Maggio 22, 2024
localconsulting.it
HomeEventiInaugurazione ufficiale di Cheese 2023

Inaugurazione ufficiale di Cheese 2023

Durante l’apertura della 14a edizione dell’evento Cheese, organizzato da Slow Food e la Città di Bra, è stato presentato un manifesto che promuove la tutela dei prati stabili, dei pascoli e dei pastori. Questo manifesto ha ricevuto il sostegno di oltre 30 organizzazioni della società civile e enti di ricerca. La presidente di Slow Food Italia, Barbara Nappini, ha sottolineato l’importanza di proteggere i formaggi derivati dai prati stabili e dai pascoli, sottolineando il loro ruolo cruciale nelle sfide ambientali, sociali ed economiche contemporanee.

I prati stabili rappresentano un equilibrio tra la natura e l’intervento umano, svolgendo un ruolo fondamentale come serbatoi di carbonio, habitat per la biodiversità e difese contro l’erosione del suolo. Tuttavia, questi habitat preziosi stanno scomparendo, sia in montagna a causa dell’avanzamento dei boschi, sia in pianura a causa dell’urbanizzazione e dell’agricoltura intensiva. Il manifesto, intitolato “Salviamo i prati stabili, i pascoli e i pastori” è stato consegnato a diverse figure istituzionali presenti all’inaugurazione, incluso il ministro dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, e il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio.

Il manifesto invita non solo istituzioni e organizzazioni ma anche aziende private e individui a impegnarsi nella tutela dei prati stabili. Questo impegno richiede cura e gestione attiva dei prati, mantenendo un equilibrio tra la preservazione dell’ambiente e la produzione sostenibile. Il ruolo centrale dei pastori, che si prendono cura dei pascoli e contribuiscono alla cura degli ecosistemi, è stato sottolineato, sottolineando la necessità di garantire loro un reddito adeguato.

Slow Food ha annunciato i piani futuri per mappare i prati stabili italiani e fornire ai consumatori strumenti per riconoscere i prodotti derivati da queste aree. Allo stesso tempo, le istituzioni sono chiamate a rendere accessibili i pascoli ai giovani e a migliorare i servizi nelle aree rurali.

Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, ha sottolineato l’importanza di sostenere equamente coloro che lavorano nei prati stabili, riconoscendo che i comportamenti virtuosi devono essere adeguatamente retribuiti. Ha ribadito che il diritto alla qualità spetta a tutti e che il lavoro dei pastori, che contribuiscono alla cura dell’ecosistema e alla revitalizzazione delle zone considerate marginali, è inestimabile. Petrini ha enfatizzato che non si può più parlare di qualità senza pagare un prezzo equo per essa, e ha chiesto un impegno politico a sostegno di coloro che lavorano nei prati stabili.

Il ministro Lollobrigida ha evidenziato l’importanza della qualità del cibo e dell’attenzione al benessere degli animali, sottolineando che la diversità e la qualità dei prodotti alimentari dipendono da ciò che gli animali mangiano e da come vengono curati. Ha inoltre riconosciuto il ruolo di Cheese nell’educare sul cibo e sull’ambiente e nell’affermare la cucina italiana come patrimonio dell’Unesco.

Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ha lodato l’evento Cheese come un’occasione per promuovere il turismo enogastronomico e il settore lattiero-caseario piemontese, sottolineando come Bra diventi la capitale mondiale del formaggio durante questi giorni.

Il sindaco di Bra, Giovanni Fogliato, ha espresso la sua soddisfazione per l’inizio della nuova edizione di Cheese, evidenziando il forte impegno della città verso le tematiche ambientali e agricole, inclusa la raccolta differenziata dei rifiuti.

Related Articles

Ultimi Articoli