localconsulting.it
mercoledì, Maggio 22, 2024
localconsulting.it
HomeNotizieRoccaverano DOP: un 2023 da record e nel 2024 si festeggiano i...

Roccaverano DOP: un 2023 da record e nel 2024 si festeggiano i 45 anni della DOP

Il 2023 è stato un anno di notevoli successi per il Consorzio di Tutela del Roccaverano DOP, il cui formaggio ha conquistato numerosi riconoscimenti in diverse regioni italiane. Questi premi attestano la qualità e la versatilità del prodotto, nonché l’impegno del Consorzio e dei produttori nella promozione della sostenibilità, nel rispetto del territorio e nell’innovazione.

Un traguardo significativo raggiunto quest’anno è stato il cambiamento di denominazione del prodotto, da Robiola di Roccaverano a Roccaverano DOP. Questa modifica è stata accompagnata dall’aggiornamento del disciplinare, che ora specifica l’utilizzo esclusivo di latte di capra, escludendo qualsiasi percentuale di latte vaccino e ovino. Questo passo ulteriore sottolinea l’impegno costante per garantire una qualità distintiva a questo formaggio, considerato un vero e proprio eccellenza casearia, prodotto in 19 comuni tra le province di Asti e Alessandria.

Nel corso del 2023, il Roccaverano DOP ha ricevuto numerosi riconoscimenti in varie regioni italiane, dalla Lombardia alla Toscana, dal Piemonte al Veneto, passando per il Lazio. Questi premi non solo certificano l’eccellenza qualitativa e la versatilità gastronomica del formaggio, ma anche l’impegno costante del Consorzio e dei produttori consorziati nella sua tutela e promozione.
Tra i riconoscimenti più prestigiosi, spiccano il primo posto come miglior formaggio prodotto nei territori delle Città del Formaggio ONAF alla quinta edizione del Concorso Caseario Internazionale “Stupore ed Emozione” di Bergamo. Un altro successo degno di nota è stato ottenuto nella categoria “freschissimi di capra” durante il Premio Nazionale del Caseario a Latte Crudo, organizzato dall’Associazione Cuochi Alta Etruria APS a San Francesco in Asciano (SI).
Le aziende consorziate hanno svolto un ruolo chiave nel conquistare riconoscimenti, come il primo premio nella tipologia formaggi lattici al concorso caseario nazionale “Pascoli e Alpeggio Italiano” a Picinisco (FR). Anche al Festival dei Formaggi Piemontesi a Savigliano, il Roccaverano DOP ha ricevuto premi, tra cui il secondo posto nella categoria formaggi elaborati affinati nella cenere di Ginepro.

Non solo i prodotti e le aziende, ma anche i progetti promossi dal Consorzio hanno ricevuto importanti riconoscimenti. La Scuola del Roccaverano DOP è stata premiata nella categoria “Produzioni Enogastronomiche di Montagna” al “Winning Ideas Mountain Awards 2023” a Lagazuoi. Il Consorzio ha anche ricevuto il premio Ancalau “lavoro e ambiente” per la qualità del prodotto, la tradizionalità coniugata con l’innovazione dei metodi, la conservazione dell’ambiente, il contributo per l’attrazione del turismo e il ripopolamento del territorio.
Anche l’Associazione Internazionale Discepoli Escoffier ha espresso il suo apprezzamento nei confronti del Consorzio, conferendo il titolo di Escoffier al Presidente del Consorzio di Tutela del Roccaverano DOP, Fabrizio Garbarino.
Guardando al futuro, Garbarino ha dichiarato che il 2024 sarà altrettanto interessante, poiché il Consorzio festeggerà i 45 anni della denominazione. Questo traguardo sarà celebrato attraverso eventi di risonanza, a cominciare dalla XXIII edizione della Fiera Carrettesca a Roccaverano il 29-30 giugno, e con l’organizzazione di iniziative speciali che coniugheranno la promozione del Roccaverano DOP con quella del suo territorio.

Related Articles

Ultimi Articoli