localconsulting.it
sabato, Maggio 25, 2024
localconsulting.it
HomeNotizieGrandi Langhe 2024 a Torino, il 29-30 gennaio presso le OGR Torino

Grandi Langhe 2024 a Torino, il 29-30 gennaio presso le OGR Torino

Sono aperte le iscrizioni per l’attesissima edizione 2024 di Grandi Langhe, l’importante festival enologico che celebra le eccellenze delle DOCG e DOC di Langhe e Roero. In programma il 29 e 30 gennaio presso le OGR Torino, l’evento si conferma come punto di riferimento per il mondo del vino, attirando buyer, enotecari, ristoratori e importatori internazionali.

Con l’arrivo della VIII edizione, Grandi Langhe ha consolidato il suo legame con il territorio e la città di Torino, contribuendo significativamente alla rappresentatività di Langhe e Roero a livello nazionale e internazionale. Le OGR Torino, location suggestiva e strategica, ospiteranno 300 cantine pronte a presentare le loro nuove annate in anteprima, confermando il costante aumento di partecipazione delle aziende vinicole associate al Consorzio, che quest’anno sfiorano la totalità.

Tra le novità di quest’anno, spicca la partecipazione del Consorzio Alta Langa, che si unirà all’evento con un grande banco d’assaggio, ampliando così la visione delle eccellenze vitivinicole piemontesi. Dopo la presenza del Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte nelle edizioni precedenti, questa collaborazione si traduce in un’apertura verso altri territori, enfatizzando l’unitarietà della regione.

La presenza internazionale si consolida con la partecipazione di oltre 90 buyer provenienti da oltre 30 Paesi, tra cui USA, Canada, Australia, Brasile, Giappone e India. Una delegazione di 20 buyer provenienti da Cina e Hong Kong conclude le attività avviate nel settembre 2023 con il progetto BBWO2023 Cina.

La manifestazione è promossa dal Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani e dal Consorzio di Tutela Roero, con il sostegno della Regione Piemonte e di Intesa San Paolo. Novità di quest’anno la partnership tecnica con Pulltex- DG selezione.

La collaborazione con le OGR Torino si intensifica, con un legame più strutturato con l’area food&drink delle Ex Officine Snodo, con cui collaboreranno i partner Coalvi- Consorzio di Tutela della Razza Piemontese e il Consorzio Tutela Nocciola Piemonte.

L’apertura della due giorni sarà caratterizzata dalla terza edizione di CHANGES, dedicata al tema ‘Langhe (not) for sale‘. L’Università Cattolica del Sacro Cuore presenterà i risultati della ricerca che ha coinvolto oltre 200 cantine delle Langhe, approfondendo il tema del cambio generazionale e l’interesse di capitali stranieri nelle nostre zone.

“Grandi Langhe è una manifestazione che sta crescendo da tutti i punti di vista: la rappresentatività delle aziende è quasi totale, 300 cantine che si presentano coese con le loro nuove annate è un obiettivo su cui abbiamo lavorato molto. Parallelamente abbiamo voluto raggiungere un pubblico sempre più internazionale, senza trascurare il territorio nazionale. I mercati maturi come USA, Canada, UK e Germania sono presenti, così come i mercati su cui siamo iniziando a lavorare come il Sud Est asiatico. Questo dimostra come la promozione dei nostri vini gestita direttamente dai produttori attraverso il Consorzio sia efficace e porti soprattutto risultati concreti”. Spiega Matteo Ascheri, Presidente del Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco.

“La forte adesione da parte delle aziende, quest’anno arrivate a 300, conferma la grande crescita che la manifestazione ha avuto nel corso di queste sette edizioni.” aggiunge Massimo Damonte, Presidente del Consorzio di Tutela Roero “La rilevanza internazionale assunta da Grandi Langhe permette di concentrare il flusso di operatori a Torino, coinvolgendo sia buyer stranieri che italiani. È un’occasione strategica per i produttori, per fare rete e per sviluppare rapporti commerciali in momento cruciale dell’anno e come Consorzi intendiamo supportarle al massimo in questo”.

Gli operatori professionali possono accreditarsi direttamente sul sito www.grandilanghe.com

INFORMAZIONI SULL’EVENTO

  • Le porte di Grandi Langhe 2024 apriranno per i professionisti di settore il 29 e 30 gennaio dalle 10 alle 17 presso la Sala Fucine delle OGR Torino in Corso Castelfidardo 22.
  • I partecipanti dovranno necessariamente iscriversi in anticipo sul sito web, stampare e presentare il proprio biglietto d’ingresso.
  • CHANGES si terrà lunedì 29 gennaio alle 10:00 nel Duomo delle OGR Torino. Per accreditarsi scrivere a comunicazione@langhevini.it
  • L’elenco delle cantine partecipanti è disponibile sul sito grandilanghe.com
  • Scarica l’app di ReadyToWine per vedere gli espositori e le etichette disponibili https://readytowine.wineappening.com/cartavini/GrandiLanghe2024

Il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani in numeri:

  • 564 aziende vitivinicole associate
  • 10 mila gli ettari di vigneti delle denominazioni tutelate così suddivisi: Barolo 2258 ettari; Barbaresco 859; Dogliani 766; Diano d’Alba 204; Barbera d’Alba 1734; Nebbiolo d’Alba 1174; Dolcetto d’Alba 934; Langhe 2620 ettari.
  • 66 milioni di bottiglie prodotte.
  • 9 denominazioni tutelate (Barolo, Barbaresco, Dogliani, Dolcetto di Diano d’Alba, Barbera d’Alba, Langhe, Dolcetto d’Alba, Nebbiolo d’Alba, Verduno Pelaverga).

II Consorzio di Tutela Roero in numeri:

  • 250 aziende vitivinicole associate                
  • 1300 ettari di vigneti 
  • 7,5 milioni di bottiglie  
  • 1 denominazione tutelata che si esprime in 5 tipologie (Roero Bianco, Roero Bianco Riserva, Roero Rosso e Roero Rosso Riserva e Roero Spumante)
Grandi Langhe OGR Torino

Related Articles

Ultimi Articoli