localconsulting.it
sabato, Maggio 25, 2024
localconsulting.it
HomeNotizieTre Bicchieri Verdi 2024: Gambero Rosso premia l'eccellenza sostenibile

Tre Bicchieri Verdi 2024: Gambero Rosso premia l’eccellenza sostenibile

L’edizione 2024 della guida Vini d’Italia del Gambero Rosso si distingue per un record assoluto di Tre Bicchieri Verdi: ben 174 etichette, pari al 35% del totale dei vini premiati, hanno ottenuto questo riconoscimento per la loro eccellenza qualitativa e l’impegno verso la sostenibilità.

Le regioni che si sono maggiormente distinte sono la Toscana (40 etichette premiate), la Lombardia (17), la Sicilia e le Marche (16), il Veneto e il Piemonte (14), la Puglia (11) e l’Abruzzo (10). Tra i premi speciali, l’Umbria ha ricevuto il Premio per la Viticoltura Sostenibile, supportato da Zignago Vetro, conferito a Terre Margaritelli di Torgiano per il suo modello di viticoltura di qualità che coniuga rispetto dell’ambiente e attenzione ai valori sociali.

Le 174 etichette premiate con i Tre Bicchieri Verdi non solo si distinguono per l’adozione di pratiche sostenibili in vigna e in cantina, ma anche per l’elevato livello qualitativo del prodotto finale. Vini che esprimono al meglio il terroir di origine e conquistano il palato dei consumatori più esigenti, grazie a un gusto raffinato e a un profilo organolettico complesso.

Il numero record di vini verdi premiati da Gambero Rosso conferma un trend in costante crescita che vede sempre più aziende vinicole italiane impegnate nella produzione di vini sostenibili. Un impegno che va oltre l’aspetto ambientale e si estende a quello sociale ed economico, contribuendo a creare un futuro migliore per il pianeta e per le comunità che lo abitano.

Tra le numerose insegne spiccano le 8 cantine biodinamiche certificate, quattro toscane, due lombarde, una veneta e una abruzzese, che hanno dimostrato di incarnare i valori di base del fare vino di qualità con particolare riguardo per la natura:  

  • 1701 di Cazzago San Martino (BS) – Franciacorta Dosaggio Zero Ris. ’16
  • Camerani – Corte Sant’Alda di Mezzane di Sotto (VR) – Amarone della Valpolicella Valmezzane ’16
    (Marinella Camerani, la titolare dell’azienda, ha ricevuto anche il Premio Speciale come Vignaiola dell’Anno)
  • Due Mani di Riparbella (PI) – Cabernet Franc Duemani, versione 2020
  • Podere Forte di Castiglione d’Orcia (SI) – Guardiavigna ’19
  • Sincette di Polpenazze del Garda (BS) – RGC Valtènesi Groppello ’22
  • Stefano Amerighi di Cortona (AR) – Syrah Apice ’19
  • Tenuta di Valgiano di Lucca – Colline Lucchesi Tenuta di Valgiano ’18
  • Valle Reale di Popoli (PE) – Trebbiano d’Abruzzo Vign. di Popoli ’20

Related Articles

Ultimi Articoli