localconsulting.it
lunedì, Maggio 27, 2024
localconsulting.it
HomeCibo e RicetteLe sette strisce di Frolla: Un viaggio tra miti e tradizioni nella...

Le sette strisce di Frolla: Un viaggio tra miti e tradizioni nella Pastiera Napoletana

Nell’arte culinaria, così come in qualsiasi altra forma d’arte, l’estetica gioca un ruolo fondamentale. Da tempi immemorabili, il concetto di food-design ha permeato le cucine e le tavole imbandite di tutto il mondo. Tuttavia, mentre oggi la tendenza predominante sembra essere quella di impressionare attraverso l’apparire piuttosto che il gusto autentico, esistono tradizioni che resistono al tempo e alle mode effimere.

La pastiera napoletana è una di queste tradizioni intramontabili. Con la sua base di pasta frolla, crema di grano, ricotta e canditi, questo dolce partenopeo è un inno alla stagione primaverile e un rito irrinunciabile della Pasqua. Si narra che Parthenope, antica figura mitologica, fu onorata dal suo popolo con sette doni simbolici: farina, grano, ricotta, uova, fiori d’arancio, frutti canditi e zucchero. Questa storia, intrisa di antica paganità, collega la pastiera al ritorno della primavera, con la ricotta dolce che rappresenta una “modernizzazione” delle offerte votive tipiche delle cerimonie politeiste.

Pastiera Napoletana @OnGi
Pastiera Napoletana @OnGi

La pastiera, dunque, non è solo un dolce, ma un simbolo carico di significato e storia. Esiste un mistero che avvolge le sue sette strisce di frolla. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non esiste una regola ferrea che ne imponga il numero preciso. Nel corso del tempo, si è sviluppata una curiosa leggenda che lega queste strisce alla planimetria ippodamea dell’antica Neapolis. Questa teoria, nata da una pasticceria nel centro storico di Napoli nel 2016, è stata prontamente smentita dagli studiosi, dimostrando ancora una volta come la storia possa mescolarsi con la fantasia e la tradizione popolare.

Ma cosa rappresentano veramente queste sette strisce? Oltre alla loro funzione estetica, che contribuisce al piacere visivo del dolce, esse possono essere interpretate in chiave simbolica e numerologica. Il numero sette, infatti, è carico di significati profondi: dalla sua associazione con l’intelletto e la conoscenza, alla sua rappresentazione della completezza e della perfezione. Nella numerologia occidentale, il sette è spesso collegato alla ricerca spirituale e alla comprensione del reale, incarnando concetti di speranza e perseveranza.

Nella tradizione cristiana, il numero sette ha un’importanza ancora maggiore, associato come è ai giorni della creazione, ai doni dello Spirito Santo e alle beatitudini. Così, le sette strisce di frolla sulla pastiera diventano un simbolo complesso, che riflette la profondità della cultura e della spiritualità umana.

In ultima analisi, la pastiera napoletana e le sue sette strisce di frolla non sono solo un dolce da gustare, ma un viaggio attraverso miti, tradizioni e simboli. Sono l’espressione tangibile di un patrimonio culturale millenario, che continua a incantare e ispirare attraverso i secoli.

Pastiera Napoletana

Related Articles

Ultimi Articoli